0

Pensieri leggeri ma non troppo

Posted by unaqualunque on 04/02/2011 in Lavoro |

Riemergo da una sessione pomeridiana di sonno, sprofondata finalmente, nelle braccia di Morfeo dopo giorni in cui tutto faceva rumore, il battito di ciglia, l’aria che respiravo, il granello di polvere che si appoggiava delicatamente sul mobile e i dubbi nella mia mente.

Penso decisamente troppo..

Queste sono le conseguenze di chi quella vita la stava percorrendo, ignara di quello che ad un certo punto avrebbe trovato dietro l’angolo. Vieni maldestramente invitata a metterti da parte perchè c’è qualcuno che quella strada e che quella curva la supererà senza difficoltà.

I giorni passano e tu a bordo della strada ti domandi quando potrai ripartire… i giorni passano e le tue sicurezze iniziano a svanire fino a ridursi in un granello di polvere. Cosa ne è stato del tuo spirito di iniziativa? Dove è finito il tuo talento? Dove è finito il tuo passo sicuro? La voce seria, il tuo sguardo alto e impavido?

Mi hanno derubato.. mi hanno rapito l’anima, usurpato la mia allegria, la mia voglia di vivere, il mio sapere, il mio passo e il mio sguardo..  Sono rimasta con in mano un mucchietto di pensieri leggeri, disordinati e capricciosi.

Ho perso quella stima che mi faceva sentire un’ eroina per mio figlio, ho perso per strada anche il sapere e il voler fare, al loro posto ho trovato un’altra me,  ho visto una donna dallo sguardo spento, con occhiaie gonfie e una pelle grigia.

Ho dannatamente paura di respirare, ho paura di muovermi perchè il mondo potrebbe rompersi se solo io provassi a far qualcosa per riemergere.. ho bisogno di una dose di autostima anche in versione spray nasale.. arriverebbe forse prima al cervello..

Voglio piangere, gridare, strapparmi i capelli…guardarmi allo specchio e ritrovare finalmente quella persona speciale che ho sempre creduto di essere…

Domani sarà un giorno importante, domani devo mettere da parte quel mostro che c’è in me e che continua a ripetermi all’infinito “Sei uno scarto della società lascia stare quel lavoro”, dovrò ignorare quella voce e far parlare ed agire solo ed esclusivamente il mio istinto..

Tags: pensieri, specchio, tristezza

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright © 2011-2019 Pensieri Leggeri All rights reserved.
This site is using the Desk Mess Mirrored theme, v2.5, from BuyNowShop.com.